10/11/2020

LinkedIn Stories: come creare contenuti efficaci

Ragazza con tablet in mano e titolo articolo

Anche per LinkedIn c’è aria di cambiamento e di novità. A dirlo è stato Pete Davishead of content product di LinkedIn, che ha da poco annunciato l’introduzione delle LinkedIn Stories all’interno del social più noto in campo professionale e aziendale.  

Questa nuova funzionalità avrebbe lo scopo di creare nuove “connessioni” professionali e lavorative, rendendo creativo il modo in cui i diversi utenti condividono la loro giornata lavorativa, restando sempre in un’ottica di business e produttività.

 

Perché inserire le “stories”? 

Seguire le orme degli altri colossi mediatici (FacebookSnapchat Instagram, ad esempio) porterebbe LinkedIn ad un livello superiore in fatto di engagement (Per avere una panoramica completa leggi anche l'articolo Come crescere su LinkedIn: 5 consigli utili).

Abituati sempre di più a comunicare seguendo il formato verticale, LinkedIn cerca di spingere anche le nuove generazioni a popolare il social aumentando, di conseguenza, il tempo di permanenza sulla piattaforma.  

Ma non solo, lo stile narrativo full-screen semplificherà la condivisione e permetterà l'introduzione di contenuti più efficaci, che rappresenteranno soprattutto i momenti chiave di una giornata lavorativa tipo, le esperienze professionalinotizie racconti sui servizi e prodotti che l’azienda offre.  

 

Ragazzi che guardano ciascuno un device

 

Come funzionano? 

Le LinkedIn Stories funzionano esattamente come per gli altri social network, ovvero: 

 

Come fare Stories in modo efficace seguendo la strategia di marketing? 

  1. Condividi contenuti brevi e semplici: cerca di suscitare curiosità e attenzione grazie alla condivisione formativa di piccole novità, sondaggi, consigli, aggiornamenti di settore, sotto una chiave orientata al business; 

  1. Porta il tuo pubblico a seguire le novità del brand: interagisci con i follower guidandoli verso la scoperta di servizi o prodotti in anteprima. Solo in questo modo potrai generare fiducia e curiosità; 

  1. Testimonianze e recensioni dei clienti: in un mondo che pone le fondamenta sul passaparola, le recensioni dei clienti sono un’ottima strategia per fidelizzare la comunità e incoraggia i nuovi utenti a condividere la buona esperienza; 

  1. Contenuti in real time: racconta direttamente ciò che accade dietro le quinte della tua azienda, portando anche in primo piano le voci dei tuoi collaboratori, le loro esperienze e competenze. Mostrare chi lavora “in prima linea” risulta essere una grande mossa per creare connessione tra te e il pubblico.

 

Conclusioni

Possiamo affermare che le LinkedIn Stories sono una nuova risorsa che permette di costruire un’identità aziendale più completa, di promuovere la tua attività e i tuoi servizi e di entrare ancor di più in contatto con l’utente finale. 

Cosa ne pensi di questa novità in arrivo? Vuoi integrarle nel tuo piano di marketing strategicoFaccelo sapere

 

illustrazione con microfono che sorride

08/10/21

Voice Search e l'impatto sulla SEO

All’inizio dell’anno vi abbiamo citato la Voice Search tra i marketing trend 2021. Dieci mesi dopo possiamo continuare ad affermare con certezza che la crescita della ricerca vocale non è affatto destinata ad assestarsi nel prossimo futuro, anzi. In questo articolo approfondiamo il ...

neuromarketing copertina

23/09/21

Che cos'è il Neuromarketing

Capire il comportamento dei consumatori è un punto cruciale per qualsiasi azienda. Spesso, però, la metodologia utilizzata per comprendere che cosa motiva e unisce i consumatori in primo luogo si rivela poco efficace. Ecco che entra in gioco il Neuromarketing. Esso aiuta a capire cos...

Materiale di cancelleria e vestiario brandizzato

25/08/21

Brand Identity: 5 cose essenziali

Quali sono gli elementi importanti da tenere in considerazione quando si costruisce una Brand Identity? Vediamo insieme cinque punti che risultano senz’altro essenziali per la buona riuscita del progetto. 1. Colori del Brand L’elemento più appariscente è anche quello che doverosam...